Il cancro alla prostata

Il cancro alla prostata è il tumore più comune tra gli uomini in Germania. Circa un quarto di tutti i casi di tumore va sul suo conto: ogni anno a quasi 60.000 uomini viene diagnosticato un cancro alla prostata. La prognosi per il cancro alla prostata è migliorata significativamente negli ultimi 20 anni e dipende principalmente dalla fase del cancro. Il cancro diagnostico della ghiandola prostatica - noto anche come cancro alla prostata o iperplasia prostatica maligna - non è così raro, oggi più comune di prima. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il rischio per questo tipo di cancro aumenta notevolmente con l'aumentare dell'età, così come la nostra aspettativa di vita.

La sopravvivenza nel cancro alla prostata è aumentata grazie ai controlli medici stabiliti

Inoltre, gli studi di screening del cancro introdotti negli anni '70 hanno reso oggi più rilevabile il cancro alla prostata. Di conseguenza, anche se il cancro alla prostata è più comune di quello che era, ha anche un tasso di sopravvivenza molto migliore. La mortalità è diminuita del 20 percento dal 1990. Attualmente, i tassi di sopravvivenza a cinque anni - che spesso possono essere equiparati a una cura - a circa l'87%. La maggior parte degli uomini ha più di 70 anni al momento della diagnosi, il cancro alla prostata è raro negli anni '50.

Cancro alla prostata: cause e trigger

Non è ancora chiaro cosa causi esattamente il cancro alla prostata. Tuttavia, sono noti fattori di rischio che possono contribuire alla crescita del cancro. Oltre all'età, questo include fattori ereditari, che presumibilmente svolgono un ruolo soprattutto nelle persone più giovani. Quando il cancro alla prostata si verifica in parenti stretti, il rischio di autoinfezione aumenta notevolmente. Il testosterone maschile ormone sessuale, che è prodotto nei testicoli, svolge anche un ruolo nelle cause del cancro alla prostata: il testosterone stimola le cellule tumorali, e viceversa senza testosterone, non viene prodotto alcun cancro alla prostata. Tuttavia, il testosterone è indispensabile per la funzione della prostata, quindi l'equilibrio sembra essere importante.

Si pensa anche che gli stili di vita influenzino il cancro alla prostata, con diete povere di fibre, grassi e ricchi di calorie, inattività fisica e obesità che contribuiscono allo sviluppo del cancro alla prostata. Fattori ambientali come l'esposizione alle radiazioni o metalli pesanti possono causare il cancro alla prostata.

Prevenire il cancro alla prostata

Come per molte altre patologie, anche il cancro alla prostata ha fattori che non possono essere influenzati (come l'età o i geni) e altri che possono ridurre il rischio. I fattori che possono prevenire il cancro alla prostata includono:

  • Rimuovere il peso in eccesso
  • Esercitare regolarmente
  • Raramente e bere poco alcol, non fumare
  • Dieta sana con un sacco di frutta e verdura: è noto che una dieta con molti antiossidanti può in teoria prevenire il cancro. È spesso raccomandato come dieta prostatica, regolarmente pomodori (anche come succo o midollo) e soia da inserire nel menu. I pomodori contengono licopene (la tintura rossa) e, come la soia, i fitoestrogeni che si pensa possano prevenire il cancro alla prostata.
  • Bilanciare lo stress e il rilassamento: anche se non esiste un legame diretto con il cancro alla prostata, è risaputo che uno stile di vita equilibrato fa bene alla salute.

Riconosci il cancro alla prostata in anticipo

Prima viene rilevato il cancro alla prostata, maggiori sono le possibilità di recupero. Per questo motivo, gli uomini sopra i 45 anni dovrebbero sostenere gli esami delle compagnie di assicurazione sanitaria per lo screening del cancro e regolarmente far palpare il loro medico alla prostata.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento